Per il nuovo digitale terrestre massima attenzione alle novità dal mese di settembre 2024

Per il televisore in casa massima attenzione, per il nuovo digitale terrestre, alla scadenza del prossimo mese di settembre del 2024. Quando, salvo ulteriori proroghe che non sono da escludere, la RAI per i propri canali inizierà a trasmettere con il nuovo standard Dvb-T2.

Per il nuovo digitale terrestre massima attenzione alle novità a partire dal mese di settembre 2024

Il 2024, infatti, dovrebbe essere l’anno chiave in Italia per il passaggio definitivo al nuovo digitale terrestre. Ma in ogni caso, come sopra accennato, il condizionale è d’obbligo in quanto ancora nelle case degli italiani ci sono davvero televisori che non sono compatibili con il nuovo standard di trasmissione.

Per il nuovo digitale terrestre c’è il via libera da parte dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM)

Al riguardo, inoltre, c’è da dire che la RAI, a partire dal mese di settembre del 2024, è pronta in tutto e per tutto al passaggio al nuovo digitale terrestre in forza alla stipula del nuovo contratto di servizio. Nonché a seguito del via libera definitivo da parte dell’AGCOM che è l’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni.

Per ora il passaggio al nuovo digitale terrestre in Italia presenta delle grosse criticità, ecco perché

In base agli ultimi dati a cura di Auditel e del Censis, circa metà delle famiglie italiane non è pronta per il passaggio al nuovo digitale terrestre. In quanto è in possesso di una tv non compatibile con il nuovo standard di trasmissione del segnale Dvb-T2. Abbreviazione che sta per Digital Video Broadcasting – 2° Generation Terrestrial.

Articoli correlati

Nuova filiera tecnologico professionale 4+2, parte nelle Marche il percorso sperimentale

Nuova filiera tecnologico professionale 4+2, parte nelle Marche il percorso sperimentale

La nuova filiera tecnologico professionale 4+2, che viene promossa a livello nazionale da parte del ministero dell’Istruzione e del Merito, è al via anche nella Regione Marche….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *