Bando Le Marche immaginate per premiare creatività, impegno e spirito aggregativo dei giovani

Le Marche immaginate’. È questo il nome che è stato dato ad un Bando che, nella Regione Marche, punta a premiare la creatività, l’impegno ed anche lo spirito aggregativo dei giovani. Nel sostenere la cittadinanza attiva, infatti, la misura nelle Marche rientra nella promozione delle politiche giovanili da parte dell’Amministrazione regionale, nonché nella seconda linea dell’intervento InterScambi. Si legge altresì in una nota che è apparsa online sul portale web istituzionale regione.marche.it.

Bando Le Marche immaginate per premiare la creatività, l’impegno e lo spirito aggregativo dei giovani

Alla data di apertura del Bando, a ‘Le Marche immaginate‘ possono partecipare tutti i giovani che sono residenti o aventi dimora nella Regione Marche; nonché gli Istituti scolastici secondari di 2° grado. A patto però che l’età sia compresa tra i 18 e i 35 anni. Ammesse al Bando ‘Le Marche immaginate’, inoltre, pure le Associazioni giovanili che sono iscritte nell’elenco regionale.

Al Bando Le Marche immaginate possono partecipare pure le Associazioni giovanili iscritte nell’elenco regionale

In più, il Bando ‘Le Marche immaginate’ prevede il riconoscimento di tre premi per altrettante categorie. Ovverosia per i primi classificati delle categorie Giovani, categoria scuole e categoria Associazioni Giovanili. Si legge altresì nella nota dell’Amministrazione regionale che, in questo modo, punta a valorizzare ed a premiare la vocazione artistica dei giovani. Precisamente, nella realizzazione di video e quindi di prodotti multimediali che raccontino quella che è la visione personale delle Marche desiderate. Si legge altresì in una nota che è apparsa online, come detto, sul portale web istituzionale regione.marche.it.

Articoli correlati

Nuovo Anno Giudiziario nella Regione Marche, ecco i dati sui procedimenti civili

Nuovo Anno Giudiziario nella Regione Marche, ecco i dati sui procedimenti civili e penali

Ad Ancona, per la Regione Marche, è stato appena inaugurato l’Anno Giudiziario. E per l’occasione, con una relazione, è stato fatto il punto sulle cause. Con un…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *